Skip to main content

Il Coro Sotterraneo – Redentore


Luogo: Venezia
Anno: 2005

Il coro sotterraneo si trova sotto l’abside della basilica e l’acqua alta vi penetra usualmente, provocando danni al pavimento ligneo ed agli arredi.

Vi si accede da due porte, i cui archi sono i maggiormente soggetti a danneggiamento da umidità risalente.

Per mantenervi un livello di umidità relativa accettabile vi sono stati posizionati dei deumidificatori, trovati in funzione all’epoca del nostro primo sopralluogo, il giorno dopo il ripresentarsi dell’acqua alta.

Si ricorda che il B.E.F.E.C.® System era stato attivato sul comprensorio, il 10 settembre 2005.

Vista d’insieme del coro sotterraneo sottostante l’abside della Basilica.
20 novembre 2005 – Vista d’insieme del coro sotterraneo sottostante l’abside della Basilica.
Situazione iniziale degli intonaci nei pressi dell’entrata est – Si osservi un tappeto messo sui banchi ad asciugare, dopo il deflusso dell’acqua alta del giorno precedente, e la presenza di un deumidificatore
10 settembre 2005 – Situazione iniziale degli intonaci nei pressi dell’entrata est – Si osservi un tappeto messo sui banchi ad asciugare, dopo il deflusso dell’acqua alta del giorno precedente, e la presenza di un deumidificatore
Situazione degli intonaci nei pressi dell’entrata est a seguito dell’asciugatura
25 giugno 2006 – Situazione degli intonaci nei pressi dell’entrata est a seguito dell’asciugatura
Situazione iniziale degli intonaci nei pressi dell’entrata ovest – si noti che il pavimento del coro si trova otto gradini al di sotto del livello dal quale entra l’acqua alta che vi penetra sempre
10 settembre 2005 – Situazione iniziale degli intonaci nei pressi dell’entrata ovest – si noti che il pavimento del coro si trova otto gradini al di sotto del livello dal quale entra l’acqua alta che vi penetra sempre
Situazione degli intonaci nei pressi dell’entrata ovest a seguito dell’asciugatura
20 novembre 2005 – Situazione degli intonaci nei pressi dell’entrata ovest a seguito dell’asciugatura
Sfarinamento degli intonaci dal soffitto, quale effetto dell’asciugatura
15 settembre 2006 – Sfarinamento degli intonaci dal soffitto, quale effetto dell’asciugatura
Ubicazione della misurazione dell’umidità relativa all’interno del coro – 48,5% – si noti inoltre come le assi del pavimento abbiano perso la curvatura tipica del legno umido
4 novembre 2006 – Ubicazione della misurazione dell’umidità relativa all’interno del coro – 48,5% – si noti inoltre come le assi del pavimento abbiano perso la curvatura tipica del legno umido
Immagine del PROTIMETER : 48,5%
Immagine del PROTIMETER : 48,5%
Ubicazione della misurazione dell’umidità relativa all’interno del coro – 50,6%
Ubicazione della misurazione dell’umidità relativa all’interno del coro – 50,6%
Immagine del PROTIMETER : 50,6%
Immagine del PROTIMETER : 50,6%
Ubicazione della misurazione dell’umidità relativa all’interno del coro – 50,1%
4 novembre 2006 – Ubicazione della misurazione dell’umidità relativa all’interno del coro – 50,1%
Immagine del PROTIMETER : 50,1%
Immagine del PROTIMETER : 50,1%
Misurazione dell’umidità relativa all’esterno del coro sotterraneo – 80,4% – mediamente 30 punti percentuali in più rispetto alle rilevazioni interne
4 novembre 2006 – Misurazione dell’umidità relativa all’esterno del coro sotterraneo – 80,4% – mediamente 30 punti percentuali in più rispetto alle rilevazioni interne
Prospettiva del pavimento asciutto e non incurvato
5 settembre 2008 : Prospettiva del pavimento asciutto e non incurvato